Arresto immediato delle infiltrazioni di acqua

Codice: M.0124

Aggiornamento: 21 settembre 2015

Sigillatura ermetica delle infiltrazioni d’acqua, mediante iniezione di resine poliuretaniche fluide, idroespansive

Consumi suggeriti

Prodotti Consumi
OSMOCEM QUICK 16 kg/dm³ Volume totale da sigillare o ricostruire
SYNTECH HAG FLEX 1 kg/m Lunghezza
SYNTECH HAG INIETTORE 120 4 pz./m Lunghezza

Step by step

1

Pulizia accurata delle superfici adiacenti la fessura, al fine di rimuovere gli imbrattamenti e di verificarne le caratteristiche effettive in termini di posizione ed andamento della fessura da cui si presume provengano le infiltrazioni d'acqua. In presenza di fessure di notevole entità (apertura) e/o di venute d’acqua in pressione, procedere alla sigillatura mediante applicazione di preparato cementizio a presa istantanea, OSMOCEM QUICK, da utilizzarsi con guanti da lavoro e secondo le indicazioni riportate sulla specifica scheda tecnica, per un consumo di circa 16 kg per ogni dm³ di volume da riempire.

2

Esecuzione di perforazioni, inclinate di 45°, disposte a "quinconce" lungo lo sviluppo della lesione o del giunto da sigillare ermeticamente (da una parte e dall’altra della fessura); la lunghezza dei fori dovrà essere calcolata al fine di attraversare la lesione stessa; il numero delle perforazioni, la distanza fra un foro ed il successivo, dovrà essere adeguato all’andamento fessurativo; la collocazione dei fori, in termini di distanza dalla fessura, dovrà essere indicativamente pari a 1/2 dello spessore. Installazione degli specifici iniettori SYNTECH H.A.G. INIETTORE TP-120 (o in alternativa SYNTECH H.A.G. INIETTORE TP-170, in base alle esigenze di cantiere) in corrispondenza delle perforazioni. Serrare ermeticamente gli iniettori nella sede, avvitandoli con chiave inglese in senso orario, sino al sicuro fissaggio.

3

Iniezione preliminare d’acqua negli iniettori, al fine di rimuovere dai fori la polvere ed i detriti prodotti dall’azione trapano, e per saturare di acqua l'interno delle fessure (dato che la resina reagisce con l'acqua, nel caso di fessure temporaneamente asciutte la resina non avrà alcuna reazione!!). Preparazione della pompa (manuale o elettrica) secondo le indicazioni del costruttore. Accertarsi che la pompa utilizzata sia in buono stato di funzionamento, che i condotti per l'iniezione non siano otturati da residui di precedenti interventi e che gli organi meccanici siano funzionanti e ben lubrificati.

4

Miscelare il componente A della resina idroespansiva SYNTECH H.A.G. FLEX, con la quantità prestabilita di acceleratore, cioè il componente B (solitamente si utilizza il 10% del comp. A). Si noti che la resina SYNTECH H.A.G. FLEX espande 8 volte il suo volume iniziale. E’ una resina poliuretanica flessibile, adatta a sigillare fessure e giunti di movimento. Qualora si debbano sigillare grossi interstizi, grandi cavità, vespai, ecc., è più indicata la resina semi-rigida SYNTECH H.A.G. ECO, la quale espande ben 20 volte il suo volume iniziale.

5

Effettuare le iniezioni della resina negli iniettori precedentemente predisposti e fissati, con queste modalità: - Nel caso di fessure verticali, si procederà partendo dall’iniettore situato più in basso; nel caso di fessure orizzontali, la prima iniezione riguarderà il primo iniettore installato. - Collegare il tubo di iniezione della pompa (dotato dell'apposito SYNTECH H.A.G. CONNETTORE TP per iniettori a "testa piatta") e pompare la resina all'interno della fessura. - Protrarre l’iniezione sino a quando nei pressi dell’iniettore successivo, non si presenterà fuoriuscita di resina; - Scollegare il tubo di iniezione e ripetere l’operazione con i successivi iniettori.

6

Rimozione degli iniettori dopo verifica delle corrette condizioni di reazione e maturazione della resina. Asportazione della resina fuoriuscita mediante raschietto e/o spazzola con setole metalliche.

7

Lavare infine abbondantemente la pompa facendo circolare del diluente nitro nei circuiti idraulici di pompaggio. Successivamente, pulire la pompa e gli accessori utilizzati per le iniezioni, con lo specifico agente pulitore SYNTECH H.A.G. CLEANER, ideato per lavare accuratamente e lubrificare i circuiti di pompaggio, conservandoli in ottime condizioni sino al successivo utilizzo.

La pressione d’iniezione dovrà risultare variabile nell’intervallo compreso fra i 20 e i 120 Bar, in base alla profondità e laghezza della fessura, dello spessore strutturale e delle condizioni di porosità o compattezza del materiale costituente la struttura. La quantità di resina idroreattiva necessaria varierà, a sua volta, in funzione del volume da riempire e sigillare (mediamente da 0,5 a 1 litro per ogni metro di fessura).

NB: una pressione di iniezione troppo alta, specialmente nel caso di murature non compatte e strutturalmente integre, potrebbe risultare in danneggiamenti, anche gravi, della muratura stessa!

Scarica il Memoflash

Condividi