Impermeabilizzazione osmotica bioedile dall'interno

Codice: M.0040

Aggiornamento: 11 febbraio 2015

Impermeabilizzazione bioedile dall’interno di murature contro e di strutture murarie in genere, mediante barriera verticale in controspinta

Consumi suggeriti

Prodotti Consumi
IDROSANA 0,04 kg/m Lunghezza
OSMOSANA 5 kg/m² Superficie da trattare o rivestire
SANAZIEG 0,4 kg/m Lunghezza

Step by step

1

Eventuale rimozione dell’intonaco esistente, ove degradato, ivi compresa la rimozione delle incrostazioni, delle eventuali efflorescenze saline ove presenti, l’accurata pulizia e depolverizzazione dei supporti risultanti.

2

Verifica del conveniente grado di compattezza dei supporti di applicazione e saturazione degli stessi con acqua: i supporti dovranno presentare, all’atto delle successive applicazioni, la condizione satura a superficie asciutta.

3

Costruzione di sgusci di raccordo, ove necessari, in corrispondenza delle connessioni fra murature orizzontali e verticali, mediante applicazione, con spatola a punta tonda o apposito attrezzo sagomato, del composto bioedile SANAZIEG, a base di calce idraulica, addizionato con il 10% in peso dello specifico aggiuntivo bioedile impermeabilizzante IDROSANA. Modellare il composto ottenuto sino a realizzare sezioni triangolari arrotondate (sguscio), di almeno 2-3 cm rispetto alla linea di connessione, per un consumo indicativo di circa 0,4 kg/m di SANAZIEG e 0,04 kg/m di IDROSANA. Attendere minimo 8 ore per la successiva posa della barriera osmotica.

4

Applicazione mediante frattazzo o intonacatrice, sulle superfici precedentemente preparate del composto bioedile INTOSANA, a base di calce idraulica, addizionato con il 10% in peso, dello specifico aggiuntivo bioedile, impermeabilizzante, IDROSANA, per lo spessore necessario a compensare tutti i vuoti presenti nella muratura e a rasare, con uno spessore di almeno 0,5 cm, i mattoni e/o le pietre costituenti la muratura, per un consumo indicativo pari a circa 1,5 kg/mm/m² di INTOSANA e 0,15 kg di IDROSANA. Attendere minimo 24 ore prima della successiva posa di barriera osmotica.

5

Costruzione della barriera ermetizzante, osmotica, mediante applicazione a pennello di 3 o più mani incrociate, secondo necessità, di composto monocomponente bioedile, alla calce idraulica, ad azione osmotica, OSMOSANA, per un consumo pari a circa 5 kg/m² (per 3 mani). Attendere minimo 10 giorni per l’eventuale successiva pitturazione.

N.B: Per condizione 'satura a superficie asciutta', si intende lo stato di un supporto che, bagnato qualche ora prima, ha assorbito completamente l'acqua che vi è stata applicata, sino ad asciugarsi in superficie. In questo modo il supporto non sottrae acqua al materiale applicato e la superficie non presenta veli d'acqua che possono interporsi fra i due materiali, pregiudicando l'adesione.

Scarica il Memoflash

Condividi