Intonacatura di ambienti interrati con CALEOSANA

Codice: M.0033

Aggiornamento: 11 febbraio 2015

Risanamento deumidificante di ambienti interrati (rivestimenti osmotici ed intonaci deumidificanti, anticondensa)

Consumi suggeriti

Prodotti Consumi
CALEOSANA 8 kg/cm/m² Spessore/Superficie da realizzare
FEST SALZ 0,2 l/m² Superficie da trattare o rivestire
OSMOCEM D 4 kg/m² Superficie da trattare o rivestire
REPAR TIX BIC 10 kg/m² Superficie da trattare o rivestire
SANAREG 0,15 kg/m² Superficie da trattare o rivestire
SANASTOF 3,5 kg/m² Superficie da trattare o rivestire
UNTERSANA 4 kg/m² Superficie da trattare o rivestire

Step by step

1

Rimozione dell’intonaco degradato, sino al soffitto o sino a 30 cm oltre il livello del terreno esterno, adiacente alla muratura da risanare.

2

Pulizia dei supporti risultanti, ivi compresa la rimozione delle incrostazioni, delle eventuali efflorescenze saline, e l’accurata depolverizzazione. Nota bene: attendere che la superficie sia completamente asciutta prima di applicare eventuali trattamenti antisalini!

3

Trattamento antisalino dei supporti, ove necessario, da effettuare mediante applicazione, a spruzzo o pennello, dello specifico inibitore della motilità salina, incolore, SANAREG, a base di composti di ammonio in soluzione acquosa, per un consumo di circa 0,15 l/m² (in alternativa, e/o per casi di concrezioni saline accentuate, applicare FEST SALZ, a base di inibitori organosilossanici in solvente, per un consumo di circa 0,20 l/m²). Attendere almeno 4 ore per la successiva posa del successivo rinzaffo deumidificante.

4

Applicazione, mediante frattazzo o intonacatrice, sulle superfici precedentemente preparate, della malta cementizia, bicomponente, fibrorinforzata ad elevatissima adesione ed impermeabilità, REPAR TIX BIC, per uno spessore necessario a compensare tutti i vuoti presenti nella muratura e a rasare, con uno spessore di almeno 0,5 cm (10 kg/m²), i mattoni e/o le pietre costituenti la muratura. Attendere 24-48 ore per la successiva posa del composto osmotico.

5

Costruzione della barriera ermetizzante, osmotica, mediante applicazione a pennello di setole lunghe, di 3 o più mani incrociate, secondo necessità, del composto cementizio bicomponente, ad azione osmotica, resistente in controspinta, OSMOCEM D, per un consumo pari a circa 4 kg/m² (per 3 mani). Attesa almeno 48 ore per la posa del successivo rinzaffo deumidificante.

6

Predisposizione di un adeguato rinzaffo di aggrappo “traspirante”, mediante applicazione a frattazzo (sprizzo), dello specifico composto adesivo, deumidificante, bioedile, UNTERSANA, per un consumo di circa 5 kg/m². La superficie del rinzaffo dovrà essere il più scabrosa e irregolare possibile, per permettere una adesione ottimale dello strato di intonaco. Applicare il successivo rinzaffo deumidificante entro minimo 24 ore e massimo 72 ore (a 20°C); in questo intervallo temporale il rinzaffo esprime le massime prestazioni in termini di addesività a favore degli strati sucessivo.

7

Applicazione dell'intonaco deumidificante, traspirante (μ=9) e termoisolante mediante stesura con frattazzo o intonacatrice del composto macroporoso, bioedile, fibrorinforzato, CALEOSANA, a base di calce idraulica, argilla espansa, perlite espansa. Il prodotto ha un peso specifico pari a circa 800 kg/m³, corrispondente ad un consumo indicativo di 20 kg/m² per lo spessore minimo consigliato di 25 mm. Per spessori superiori a 25 mm prevedere una rete portaintonaco. Attesa almeno10-12 giorni per la realizzazione della finitura (attendere qualche giorno in più nel caso di spessori maggiori di 25 mm).

8

Realizzazione dello strato di finitura, mediante applicazione, a frattazzo, dello specifico intonachino rasante, traspirante, bioedile, SANASTOF, a base di calce idraulica, per un consumo indicativo di 3-4 kg/m². Attendere almeno 21 giorni per l’applicazione delle pitture.

9

Realizzazione della pittura protettiva e decorativa, nella cromia selezionata dal cliente, mediante applicazione di prodotti sicuramente traspiranti. I prodotti applicabili sono i seguenti: - Pitture al grassello di calce: SANADEK. - Pitture al silicato di potassio: SANAVEL. - Pitture ai silossani: PROTECH SIL P nel caso di desideri un rivestimento lavabile. Il coefficiente di resistenza alla diffusione del vapore (μ) delle pitture utilizzate dovrà, comunque, essere inferiore a 11.

N.B: Per condizione 'satura a superficie asciutta', si intende lo stato di un supporto che, bagnato qualche ora prima, ha assorbito completamente l'acqua che vi è stata applicata, sino ad asciugarsi in superficie. In questo modo il supporto non sottrae acqua al materiale applicato e la superficie non presenta veli d'acqua che possono interporsi fra i due materiali, pregiudicando l'adesione.

Scarica il Memoflash

Condividi