Manutenzione di opere in calcestruzzo in presenza di acqua

Codice: M.0043

Aggiornamento: 11 febbraio 2015

Riparazione, rivestimento e impermeabilizzazione di opere e manufatti in conglomerato cementizio armato, in presenza d’acqua

Consumi suggeriti

Prodotti Consumi
OSMOCEM 447 2 kg/dm³ Volume totale da sigillare o ricostruire
OSMOCEM QUICK 1,75 kg/dm³ Volume totale da sigillare o ricostruire

Step by step

1

Identificazione delle aree critiche rappresentate da cavità, fessure e localizzazioni delle permeazioni d'acqua.

2

Eventuale rimozione dell’intonaco esistente o delle porzioni di pavimento degradato, ivi compresa la rimozione delle incrostazioni, delle eventuali efflorescenze saline ove presenti, l’accurata pulizia e depolverizzazione dei supporti risultanti.

3

Preparazione delle sezioni di sigillatura (di riempimento) che, per le aree più estese, dovranno avvicinarsi il più possibile alla morfologia riportata nel disegno a sinistra, ivi compresa la creazione di scassi, ove necessari, in corrispondenza delle connessioni fra elementi verticali ed orizzontali (soletta-pareti). Sezioni simili al disegno a sinistra, anche se non perfettamente regolari sono comunque accettabili (disegno a destra).

4

Nota Bene: sezioni di riempimento come quelle riportate in figura non sono accettabili in quanto la malta potrebbe non rimanere nella propria sede nel tempo!

5

Colmatura delle sezioni geometricamente più rilevanti e degli scassi, sopra precisati, mediante colatura in opera e frattazzatura, della speciale malta antidilavante rapida, per reintegri e riparazioni, OSMOCEM 447, per un consumo indicativo di 2 kg per ogni litro di colmatura.

6

Sigillatura localizzata dei punti di permeazione, mediante sigillante cementizio OSMOCEM QUICK,, posto in opera ed ivi trattenuto, con mano guantata, per un consumo indicativo di 1,8 kg per litro di sigillatura.

7

Costruzione di sgusci di raccordo ermetico, ove necessari, sulla base della seguente procedura: - Confezionare la corretta quantità di malta ermetizzate miscelando i due componenti dello specifico composto bicomponente OSMOCEM RD, a reazione osmotica. - Mettere in opera la malta fresca, così preparata mediante cazzuola, sino a realizzare la corretta sezione di sguscio (indicativamente definita da un’estensione di almeno 40 mm sia sulla superficie orizzontale che su quella verticale. Il consumo prevedibile, per la dimensione indicata, è pari a circa 2,5 kg di OSMOCEM RD, per metro lineare di sguscio completo). Con l’ausilio di una bottiglia di vetro o di un attrezzo sagomato, provvedere alla lisciatura della malta fresca ed alla corretta conformazione dello sguscio.

8

Costruzione del rivestimento continuo, ove previsto, mediante applicazione, a frattazzo o con intonacatrice, in una o più passate, in funzione degli spessori previsti, del composto osmotico bicomponente OSMOCEM RD, preparato come sopra, per un consumo indicativo di 1,8 kg/mm/m².

Scarica il Memoflash

Condividi