CLAYSEAL 25.20

Waterstop a base di bentonite sodica e gomma idroespansiva

Codice: PRS.0014

Componenti: 1

Aspetto: Cordolo

Giunto waterstop sigillante idroespansivo, preformato, per riprese di getto a sicura tenuta ermetica in strutture, murature e fondazioni, realizzato con una miscela di bentonite sodica, gomma idroespansiva e speciali polimeri aggreganti ("hydrocarbon"). CLAYSEAL 25.20 ha una sezione rettangolare di 25x20 mm, confezionata in rotoli da 5 m ciascuno.

Certificazioni ottenute e Normative

Prodotto della linea Sanageb, la linea prodotti di Azichem Srl dedicata dal 1994 ai prodotti per la bioedilizia e il green building, il risanamento ecologico, l’isolamento termico ed il risparmio energetico.

Sanageb - Prodotti naturali per la Bioedilizia

Prodotto della linea Sanageb, la linea prodotti di Azichem Srl dedicata dal 1994 ai prodotti per la bioedilizia e il green building, il risanamento ecologico, l’isolamento termico ed il risparmio energetico.

Caratteristiche generali

peso-specifico

Peso specifico: 1.4-1.5 kg/dm³

temperatura-di-applicazione

Temperatura di applicazione: -15 / +50 °C

prodotto-idroespansivo

Prodotto idroespansivo: +350 %

conservabilità

Conservabilità: 12 mesi

Specifiche tecniche

Contenuto di bentonite sodica

> 60 %

Sostanza inodore

Peso unitario

0.67 kg/m

Espansione a 7 gg con pH 7

350 %

Resistenza al fuoco

B 2 _

Espansione a 7 gg con pH 12,33

128 %

Allungamento a rottura

60 %

Colori disponibili

- Nero

Imballaggi e dimensioni

- Rotolo da 5 m

- Scatola: 6 x (Rotolo da 5 m)

Caratteristiche

CLAYSEAL 25.20 è un waterstop in bentonite sodica di semplice ed agevole messa in opera; non richiede particolari preparazioni dei supporti, sedi presagomate ecc.. Viene agevolmente fissato mediante chiodatura o incollaggio (con l'apposito adesivo PROSEAL FIX) e non richiede particolari accorgimenti di protezione. A contatto con l'acqua, aumenta il proprio volume attraverso la formazione di un sistema colloidale stabile che garantisce la permanente tenuta ermetica della connessione; l’espansione iniziale è ritardata attraverso un rivestimento ritardante rispetto al primo contatto con l’acqua, al fine di consentire l’assenza di deformazioni nella fase iniziale di indurimento del calcestruzzo fresco.

Consumi

1,1 m/m : Utilizzare 1 metro di CLAYSEAL 25.20 per ogni metro lineare, avendo l'accortezza di affiancare 5-10 cm di prodotto nei punti di termine/inizio rotolo per garantire la permanente tenuta idraulica del sistema.

Campi d'impiego

Realizzazione di riprese di getto rigide (non di dilatazione) e connessioni a sicura e permanente tenuta idraulica.

Preparazione dei supporti

Se si prevede la predisposizione del cordolo bentonitico mediante chiodatura, predisporre il piano di posa il più liscio e planare possibile, compensando le eventuali disomogeneità con REPAR TIX. In ogni caso, effettuare accurata rimozione delle parti friabili, incoerenti, pulverulente.

Modalità d'impiego

Stendere a mano il waterstop in bentonite sodica CLAYSEAL 25.20 nella posizione prevista. Il fissaggio viene effettuato mediante chiodatura: un chiodo d'acciaio e una rondella ogni 20-25 cm circa. La sigillatura delle giunzioni tra i cordoli di waterstop è assicurata dal semplice accostamento di almeno 10 cm e non dalla sovrapposizione delle estremità.

Per situazioni applicative particolarmente complesse, è disponibile la specifica gabbietta in filo di acciaio BENTONET, con maglia quadrata da 13x13 mm, in profili da 1 metro ciascuno.

Metodi di applicazione

- Martello

- Applicazione manuale

Supporti consentiti

- Calcestruzzo

- Malte cementizie, alla calce e miste

- Prefabbricati

- Pareti rocciose

Avvertenze, precauzioni ed Ecologia

Il posizionamento deve garantire una copertura di 10-12 cm da parte del calcestruzzo al fine di contenere l'azione espansiva generata dall'idratazione. Allo stesso modo, i distanziatori dei casseri dovranno essere posizionati in modo tale da mantenere una distanza minima di 8 cm dal cordolo bentonitico stesso.

Sebbene il prodotto abbia una espansione ritardata di 48h, se ne sconsiglia l’utilizzo in casi di temporali precoci o laddove l’umidità sia eccessiva (tipo in presenza di pozzanghere).

Nell'ipotesi di acque di falda ad elevato contenuto salino o per l'arresto di percolati e acque reflue, effettuare prove preliminari di espansione o richiedere lo specifico waterstop CLAYSEAL 25.20 SW.

Condividi