CLAYSEAL 25.20

Waterstop a base di bentonite sodica e gomma idroespansiva

Codice: PRS.0014

Componenti: 1

Aspetto: Cordolo

Giunto waterstop sigillante idroespansivo, preformato, per riprese di getto a sicura tenuta ermetica in strutture, murature e fondazioni, realizzato con una miscela di bentonite sodica, gomma idroespansiva e speciali polimeri aggreganti ("hydrocarbon"). CLAYSEAL 25.20 ha una sezione rettangolare di 25x20 mm, confezionata in rotoli da 5 m ciascuno.

Caratteristiche generali

prodotto-idroespansivo

Prodotto idroespansivo: +350 %

conservabilità

Conservabilità: 12 mesi

peso-specifico

Peso specifico: 1.4-1.5 kg/dm³

temperatura-di-applicazione

Temperatura di applicazione: -15 / +50 °C

Specifiche tecniche

Peso unitario

0.67 kg/m

Espansione a 7 gg con pH 7

350 %

Resistenza al fuoco

B 2 _

Espansione a 7 gg con pH 12,33

128 %

Allungamento a rottura

60 %

Contenuto di bentonite sodica

> 60 %

Sostanza inodore

Colori disponibili

- Nero

Imballaggi e dimensioni

- Rotolo da 5 m

- Scatola: 6 x (Rotolo da 5 m)

Caratteristiche

CLAYSEAL 25.20 è un waterstop in bentonite sodica di semplice ed agevole messa in opera; non richiede particolari preparazioni dei supporti, sedi presagomate ecc.. Viene agevolmente fissato mediante chiodatura o incollaggio (con l'apposito adesivo PROSEAL FIX) e non richiede particolari accorgimenti di protezione. A contatto con l'acqua, aumenta il proprio volume attraverso la formazione di un sistema colloidale stabile che garantisce la permanente tenuta ermetica della connessione; l’espansione iniziale è ritardata attraverso un rivestimento ritardante rispetto al primo contatto con l’acqua, al fine di consentire l’assenza di deformazioni nella fase iniziale di indurimento del calcestruzzo fresco.

Campi d'impiego

Realizzazione di riprese di getto rigide (non di dilatazione) e connessioni a sicura e permanente tenuta idraulica.

Preparazione dei supporti

Se si prevede la predisposizione del cordolo bentonitico mediante chiodatura, predisporre il piano di posa il più liscio e planare possibile, compensando le eventuali disomogeneità con REPAR TIX. In ogni caso, effettuare accurata rimozione delle parti friabili, incoerenti, pulverulente.

Modalità d'impiego

Stendere a mano il waterstop in bentonite sodica CLAYSEAL 25.20 nella posizione prevista. Il fissaggio viene effettuato mediante chiodatura: un chiodo d'acciaio e una rondella ogni 20-25 cm circa. La sigillatura delle giunzioni tra i cordoli di waterstop è assicurata dal semplice accostamento di almeno 10 cm e non dalla sovrapposizione delle estremità.

Per situazioni applicative particolarmente complesse, è disponibile la specifica gabbietta in filo di acciaio BENTONET, con maglia quadrata da 13x13 mm, in profili da 1 metro ciascuno.

Metodi di applicazione

- Martello

- Applicazione manuale

Supporti consentiti

- Calcestruzzo

- Malte cementizie, alla calce e miste

- Prefabbricati

- Pareti rocciose

Avvertenze, precauzioni ed Ecologia

Il posizionamento deve garantire una copertura di 10-12 cm da parte del calcestruzzo al fine di contenere l'azione espansiva generata dall'idratazione. Allo stesso modo, i distanziatori dei casseri dovranno essere posizionati in modo tale da mantenere una distanza minima di 8 cm dal cordolo bentonitico stesso.

Sebbene il prodotto abbia una espansione ritardata di 48h, se ne sconsiglia l’utilizzo in casi di temporali precoci o laddove l’umidità sia eccessiva (tipo in presenza di pozzanghere).

Nell'ipotesi di acque di falda ad elevato contenuto salino o per l'arresto di percolati e acque reflue, effettuare prove preliminari di espansione o richiedere lo specifico waterstop CLAYSEAL 25.20 SW.

Condividi

Calcola consumi

Calcola una misura indicativa dei consumi necessari richiesti da questo prodotto

m