FLUID TIX

Additivo polivalente, fibrorinforzato, tixotropizzante, antiritiro

Codice: ADX.0065

Componenti: 1

Aspetto: Polvere

Additivo polivalente in polvere fibrorinforzato, da addizionare ad una corretta miscela di leganti ed aggregati, per il confezionamento di malte, betoncini e calcestruzzi reoplastici, tixotropici, a ritiro controllato, ad elevate prestazioni meccaniche, chimiche, impermeabili.

Caratteristiche generali

pot-life

Pot life: 50 min

esente-da-solventi

Esente da solventi

prodotto-in-evidenza

Prodotto in Evidenza

non-infiammabile

Non infiammabile

temperatura-di-applicazione

Temperatura di applicazione: +5 / +30 °C

conservabilità

Conservabilità: 12 mesi

Colori disponibili

- Grigio

Caratteristiche

L'azione di FLUID TIX è di tipo fisico-chimico e può essere considerata come una complessa interazione di positivi contributi e modificazioni. In particolare la reazione superpozzolanica (trasformazione dell'idrossido di calcio Ca (OH)₂, instabile, solubile e pericolosamente reattivo, in silicato di calcio idrato, stabile meccanicamente, chimicamente ed insolubile) comporta significativi contributi in termini di prestazioni e durabilità. L'azione fisica di filler ultrafine (MICROSIL 90) determina incrementi della densità, della compattezza e della resistenza di matrice in un sistema composito già positivamente modificato dalla presenza dell'armatura fibrosa.

I conglomerati addizionati con FLUID TIX sono quindi dei compositi fibrorinforzati, particolarmente adatti per la realizzazione di rivestimenti strutturali, opere e riparazioni durevoli, nel contesto di atmosfere aggressive: marine, montane, urbane e industriali.

Campi d'impiego

Confezionamento di conglomerati cementizi fibrorinforzati a ritiro controllato: intonaci, betoncini, guniti; tixotropici, autosostentanti, ad elevata impermeabilità ed elevate prestazioni in termini di resistenza chimica (solfati, cloruri, acque dilavanti ecc.), meccanica e di durabilità complessiva.

Modalità d'impiego

FLUID TIX deve essere addizionato in betoniera o nel mescolatore, in successione con i restanti componenti solidi dell'impasto: cemento ed aggregati. Dopo una prima miscelazione dovrà essere aggiunta l'acqua d'impasto protraendo la miscelazione sino al conseguimento di un impasto omogeneo e privo di grumi. Porre in opera il conglomerato cementizio tixotropico così ottenuto mediante cazzuola e frattazzo, o con intonacatrice (tipo Turbosol). Curare la protezione e la stagionatura umida delle superfici esposte.

Metodi di applicazione

- Addizionare ad altri componenti

- Cazzuola

- Frattazzo

- Gunitatrice

- Intonacatrice

Pulizia strumenti

- Acqua

Supporti consentiti

- Calcestruzzo

- Fibrocemento

- Mattoni

- Murature miste

- Murature in pietra

- Pareti rocciose

Condividi

Calcola consumi

Calcola una misura indicativa dei consumi necessari richiesti da questo prodotto