OSMOCEM D

Impermeabilizzante cementizio osmotico bicomponente deformabile

Codice: OSM.0082

Componenti: 2

Aspetto: Polvere + Liquido

Composto cementizio osmotico bicomponente, impermeabilizzante, addizionato con specifici polimeri flessibilizzanti, moderatamente deformabile, resistente anche in controspinta, per impermeabilizzare opere in calcestruzzo, tetti, vasche, piscine, intonaci fessurati, vani ascensore, balconi, terrazze, ecc.; riparazione e rivestimenti protettivi di opere idrauliche e strutture marine o in atmosfera marina.

Certificazioni ottenute e Normative

Malte da intonaci interni ed esterni - Malta per scopi generali (GP)

EN 998-1

Malte da intonaci interni ed esterni - Malta per scopi generali (GP)

Prodotti impermeabilizzanti applicati liquidi da utilizzare sotto le piastrellature di ceramica incollate con adesivi

EN 14891:2012 (System 3)

Prodotti impermeabilizzanti applicati liquidi da utilizzare sotto le piastrellature di ceramica incollate con adesivi

Prodotti e sistemi per la protezione e riparazione delle strutture in calcestruzzo - Riparazione strutturale e non strutturale (R3)

EN 1504-3

Prodotti e sistemi per la protezione e riparazione delle strutture in calcestruzzo - Riparazione strutturale e non strutturale (R3)

Caratteristiche generali

pot-life

Pot life: 50-70 min

temperatura-di-applicazione

Temperatura di applicazione: +5 / +35 °C

idoneo-al-contatto-con-acqua-potabile

Idoneo al contatto con acqua potabile

esente-da-solventi

Esente da solventi

resistente-ai-raggi-uv

Resistente ai raggi UV

diametro-massimo-aggregato

Diametro massimo aggregato: 0.4 mm

spessore-minimo-consigliato

Spessore minimo consigliato: 1.5 mm

non-infiammabile

Non infiammabile

applicare-in-due-mani

Applicare in due mani

spessore-massimo-consigliato

Spessore massimo consigliato: 5 mm

peso-specifico

Peso specifico: 1.9 kg/dm³

prodotto-in-evidenza

Prodotto in Evidenza

conservabilità

Conservabilità: 12 mesi

Specifiche tecniche

Rapporto di miscela dei componenti

4.8:1 _

Impermeabilità Darcy

10⁻¹⁰ cm/s

Assorbimento capillare

0.098 kg•h^0.5/m²

Modulo elastico

15 GPa

Resistenza a compressione

> 30 N/mm²

Legame di aderenza

≥ 1.5 N/mm²

Resistenza a flessione

≥ 6 N/mm²

Colori disponibili

- Grigio

- Bianco

Imballaggi e dimensioni

- Sacco da 25 kg [A]

- Tanica da 5.2 kg [B]

- Kit: 1 Sacco da 25 kg [A] + 1 Tanica da 5.2 kg [B]

Caratteristiche

OSMOCEM D è caratterizzato da un'estrema semplicità applicativa, a prova di errore. Realizza l'aderenza ai supporti per adesione meccanica e per diffusione osmotica. E' efficace anche in condizioni di spinta idrostatica negativa (controspinta) ed è anche applicabile come rivestimento in giardini pensili e fioriere in quanto resiste all'azione meccanica delle radici. OSMOCEM D è compatibile per sostanze alimentari: ha conseguito il certificato di idoneità per il contenimento di sostanze alimentari e acqua potabile (Certificato conseguito il 30/01/2015 presso il Laboratorio Cogesur - Bureau Veritas del Puerto de Santa Maria, Spagna).

OSMOCEM D può essere utilizzato, in accordo con UNI EN 14891:2012, quale malta bicomponente fibrorinforzata, applicata liquida, da utilizzare sotto le piastrellature di ceramica incollate con adesivi. In questo caso il rapporto di miscelazione dovrà essere di 4,8 parti di Componente A con 1 parte di componente B (Test Report No. 2.1/19334/0181.0.1.2015e, Kiwa GmbH).

Campi d'impiego

Trattamenti impermeabilizzanti di strutture e murature interrate, vasche, fioriere, giardini pensili, canalizzazioni, gallerie, box, ponti, serbatoi, scantinati, ambiti di contenimento alimentare, ecc.. Idoneo sia in condizioni di spinta idrostatica positiva che negativa. Utilizzabile anche per l'impermeabilizzazione di terrazze e balconi. In accordo alla EN 14891:2012, può essere perfettamente utilizzato come supporto per successive piastrellature.

Preparazione dei supporti

Le superfici di applicazione dovranno risultare pulite, prive di imbrattamenti, parti friabili e incoerenti, polvere ecc., convenientemente saturate con acqua fino a raggiungere la condizione di "sature a superficie asciutta".

Modalità d'impiego

Mescolare il componente in polvere (componente A) con la soluzione idratante (componente B) con un trapano a basso numero di giri o con altro efficace mescolatore meccanico, versando progressivamente la polvere nel liquido. Continuare la miscelazione sino ad ottenere un impasto omogeneo e privo di grumi.

Sono consentite variazioni della quantità̀ di componente B nell’impasto. Miscelando la polvere (componente A) con differenti proporzioni di liquido (componente B), si riescono ad ottenere diverse consistenze, utili a coprire un’ampia casistica di campi applicativi, posti in opera utilizzando differenti attrezzature di posa. In particolare:
• componente B dal 16,0% al 17,5% = consistenza pastosa per rasature applicate a spatola/lama e frattazzo;
• componente B dal 17,5% al 19,5% = consistenza “gel pastoso” preferibilmente applicabile con pennello a setole rigide;
• componente B dal 19,5% al 20,80% = consistenza fluida applicabile a pennello/rullo.

A miscelazione completata attendere alcuni minuti e rimescolare nuovamente prima di procedere all'applicazione.
Per migliorare ulteriormente le prestazioni del rivestimento (ad esempio nel caso di impermeabilizzazione di terrazze e balconi) è consigliabile inserire la rete di rinforzo in fibra di vetro alcalino-resistente ARMAGLASS 160 fra uno strato e il successivo, per un consumo orientativo di circa 5 kg/m2.

È possibile applicare il prodotto con macchine spruzzatrici per malte cementizie bicomponenti. A questo scopo si ricorda che:
• il prodotto è bicomponente e la miscelazione della malta deve essere perfettamente controllabile e separata dal circuito di pompaggio (efficace mescolatore a monte, preferibilmente ad asse verticale);
• non possono essere utilizzate pompe spruzzatrici a dosaggio volumetrico (pompe in cui la miscelazione della polvere con il liquido avviene in modo forzato all’interno del circuito di pompaggio);
• per la scelta della lancia più opportuna si fa presente che il granulo massimo di inerte presente nella malta è di 0,4 mm;
• la consistenza ottimale deve essere plastico-fluida (lavorabilità della malta valutata con abbassamento al tronco di cono: 170-200 mm)

Metodi di applicazione

- Frattazzo

- Intonacatrice

- Pennello

- Rullo

- Spatola

- Spruzzo

Pulizia strumenti

- Acqua

Supporti consentiti

- Intonaci

- Calcestruzzo

- Prefabbricati

- Fibrocemento

- Mattoni

- Murature miste

- Murature in pietra

- Massetti di sottofondo

- Pareti rocciose

Avvertenze, precauzioni ed Ecologia

Non applicare in presenza di insolazione diretta e di curare la protezione e la stagionatura umida.

Condividi

Calcola consumi

Calcola una misura indicativa dei consumi necessari richiesti da questo prodotto