Calcestruzzo proiettato (spritz beton o shotcrete)

Codice: M.0146

Aggiornamento: 24 aprile 2020

Calcestruzzo proiettato per via umida con aggiunta di additivo liquido accelerante in corrispondenza della lancia di spruzzaggio

Consumi suggeriti

Prodotti Consumi
GROUT CABLE 1,7 kg/dm³ Volume totale da sigillare o ricostruire
MICROSIL 90 GRIGIO 20 %/m³ Conglomerato
FLUID SPRITZ 12,5 kg/q.le Cemento

Step by step

1

Idrolavaggio ad alta pressione del supporto allo scopo di pulire le superfici da parti incoerenti, polvere, e qualsiasi sostanza potenzialmente distaccante restituire un supporto sano e ruvido.

2

Predisposizione degli ancoraggi per l’armatura aggiuntiva, eventualmente necessaria o prescritta, mediante spezzoni di acciaio fissati in opera in fori opportunamente predisposti, con impiego della specifica boiacca d’ancoraggio GROUT CABLE e successiva messa in opera ed ancoraggio dell’eventuale armatura addizionale (rete d’acciaio elettrosaldata, di diametro e maglia adeguate alla funzione strutturale individuata). Ripetere l’idrolavaggio delle superfici per restituire un supporto saturo, a superficie asciutta, all’atto dell’operazione di spruzzo.

4

Spruzzo di calcestruzzo a prestazione garantita, in accordo alla UNI EN 206, da mettere in opera a via umida, con additivazione accelerante aggiunta in corrispondenza della lancia di spruzzaggio, in classe di esposizione XC4 – XA2 (secondo UNI 11104), Rck 40 N/mm2, classe di consistenza S5, D max aggregati 8-10 mm, contenuto minimo di cemento 450 kg/m3, dosaggio di MICROSIL 90 (microsilice ad attività pozzolanica) 20 kg/m3, dosaggio di accelerante FLUID SPRITZ (a base di silicato alcalino) dal 10% al 15% sul peso del cemento.

Prescrizioni per aggiunte e additivi utilizzati per il confezionamento del conglomerato

  • Additivo superfluidificante conforme ai prospetti 3.1 e 3.2 della norma UNI EN 934‐2
  • Additivo accelerante FLUID SPRITZ a base di silicati alcalini
  • Aggiunta MICROSIL 90 GRIGIO (fumo di silice) conforme alla norma UNI EN  13263 parte 1 e 2.​

Prescrizioni per il calcestruzzo

  • In accordo alle Norme Tecniche  sulle  Costruzioni  (D.M.14/01/08) il calcestruzzo dovrà essere prodotto in impianto dotato di un Sistema di Controllo della Produzione (FPC)
  • Acqua di impasto conforme alla UNI EN 1008
  • Aggregati provvisti di marcatura CE conformi alle norme UNI EN 12620 e UNI 8520‐2. In particolare: Assenza di minerali nocivi o potenzialmente reattivi agli alcali (UNI EN 932‐3 e UNI 8520‐2)
  • Cemento conforme alla norma UNI EN 197‐1
  • Calcestruzzo a prestazione garantita (UNI EN 206‐1)
  • Classi di esposizione ambientale: XC4 + XA2 (UNI 11104)
  • Rapporto a/c max:0.50
  • Classe di resistenza a compressione minima senza aggiunta di accelerante: C(32/40)
  • Contenuto minimo di cemento: 450 kg/m3
  • Diametro massimo dell’aggregato: 8–10 mm
  • Classe di consistenza al getto: S4-S5

Contattaci subito

Vuoi saperne di più sui nostri prodotti?

Attenzione, compilare correttamente questo campo.
Attenzione, inserire un indirizzo email valido.
Attenzione, compilare correttamente questo campo.

Con l’invio accetto l'informativa sulla privacy

Attenzione, compilare correttamente questo campo.

Iscrizione alla newsletter

Scarica il Memoflash

Condividi

Prodotti in vetrina

  • Concrete Repar
  • Opus Dry