Ripristino rapido di giunti degradati nelle pavimentazioni industriali in calcestruzzo

Codice: M.0145

Aggiornamento: 07 maggio 2020

Ripristino di giunti degradati con malta colabile, fibroinforzata, ad elevatissime prestazioni, rapida presa, rapida pedonabilità (3 ore), rapida apertura al traffico (12-14 ore)

Consumi suggeriti

Prodotti Consumi
CURING AID 0,1 kg/m² Superficie da trattare o rivestire
PROTECH SIGILFLEX MONO 1,67 pz./dm³ Volume totale da sigillare o ricostruire

Step by step

1

Taglio netto del calcestruzzo lungo due linee laterali, equidistanti dal giunto almeno 6 cm per parte (o più in modo da contenere tra i due tagli tutta la parte degradata). Demolizione meccanica del calcestruzzo all’interno dei tagli per non meno di 4-5 cm di profondità avendo cura di ottenere un supporto ruvido e privo di parti decoese. Realizzazione, su ciascun lato del giunto, di una linea di fori radice di diametro 20 mm, profondità 2 cm, spaziati di circa 40 cm. Rimozione dei detriti, aspirazione delle polveri, idrolavaggio a pressione e saturazione con acqua del supporto. Soffiaggio dell’acqua in eccesso in superficie.

2

Miscelazione con trapano a frusta a triplo elicoide ed alto numero di giri (piccole quantità) oppure in miscelatore ad asse verticale (elevate quantità) di formulato cementizio, fibrorinforzato, ad elevatissime prestazioni, rapida presa, rapido indurimento, FLOOR TENAX HP SPEEDY, fino ad ottenere un impasto omogeneo, privo di grumi, a consistenza colabile. Rispettare i quantitativi d’acqua e le procedure di miscelazione prescritte in scheda tecnica.

3

Su supporto saturo a superficie asciutta posare il formulato cementizio FLOOR TENAX HP SPEEDY, aiutando il movimento del prodotto, il perfetto contatto con il supporto ed il riempimento delle radici, tramite accurata pestellatura o vibrazione. FLOOR TENAX HP SPEEDY ha un tempo di presa accelerato, quindi utilizzare il prodotto impastato entro 10 minuti.

4

A lisciatura ed indurimento avvenuto trattare la superficie ripristinata con agente antievaporante a base di resine in emulsione acquosa CURING AID, al fine di ridurre il più possibile l’evaporazione precoce dell’acqua d’impasto: consumo di CURING AID circa 100 g/m² . In alternativa trattare la superficie ripristinata con silicato alcalino in emulsione acquosa CONSILEX IDROCON WV, per un consumo di 150 g/m², al fine di ridurre il più possibile l’evaporazione precoce dell’acqua d’impasto e aumentare la resilienza delle superfici.

5

Pedonabilità dopo 3 ore. Taglio dei giunti dopo 10 ore, sigillando il giunto con PROTECH SIGILFLEX MONO. Riapertura al traffico dopo 12-16 ore (in funzione delle condizioni atmosferiche: temperature calde accelerano l’indurimento, temperature fredde rallentano l’indurimento).

Contattaci subito

Vuoi saperne di più sui nostri prodotti?

Attenzione, compilare correttamente questo campo.
Attenzione, inserire un indirizzo email valido.
Attenzione, compilare correttamente questo campo.

Con l’invio accetto l'informativa sulla privacy

Attenzione, compilare correttamente questo campo.

Iscrizione alla newsletter

Scarica il Memoflash

Condividi

Prodotti in vetrina

  • Syntech H.A.G.
  • Readymesh