EG 91

Sigillante elastomerico epossi-poliuretanico, bicomponente, tixotropico

Codice: PRS.0034

Componenti: 2

Aspetto: Liquido

Sigillante epossi-poliuretanico elastoplastico bicomponente, tixotropico, per giunti sottoposti a traffico: durezza Shore A = 65; allungamento a rottura 70%; da spatolare o estrudere nelle sezioni di giunto opportunamente nastrate (per proteggere le superfici adiacenti). Resistente al contatto con idrocarburi (benzina e gasolio).

Linee di appartenenza

Caratteristiche generali

conservabilità

Conservabilità: 12 mesi

esente-da-solventi

Esente da solventi

peso-specifico

Peso specifico: 1.35 kg/dm³

pot-life

Pot life: 20 min

rapporto-di-miscela

Rapporto di miscela: 6:1 _

temperatura-di-applicazione

Temperatura di applicazione: +10 / +35 °C

Specifiche tecniche

Adesione al supporto

2.5 N/mm²

Allungamento a rottura

70 %

Durezza

65 _

Resistenza a trazione

1.4 N/mm²

Temperatura di transizione vetrosa

- 20 °C

Viscosità

42000 ±5% mPa·s

Colori disponibili

- Grigio

Imballaggi e dimensioni

- Secchio da 6 kg [A]

- Secchio da 1 kg [B]

- Kit: 1 Secchio da 6 kg [A] + 1 Secchio da 1 kg [B]

Consumi

Circa 1,35 kg di EG 91 per ogni decimetro cubo di volume di giunto da sigillare (1350 kg per ogni metro cubo).

Campi d'impiego

EG 91 è stato specificamente studiato per la sigillatura di giunti orizzontali, verticali e sopratesta senza ausilio di nastratura.

E’ particolarmente consigliato nelle seguenti applicazioni:

Sigillatura di giunti nelle pavimentazioni industriali, anche in presenza di aggressioni chimiche e di sollecitazioni da traffico medio-pesante; Sigillatura di giunti in opere e manufatti in calcestruzzo tipo pannelli prefabbricati, muri, platee, pannelli perimetrali; Sigillature di raccordo fra condotte idriche negli impianti di depurazione e di trattamento d’acqua; Sigillatura di gusce di raccordo fra pavimenti e pareti; Sigillatura di giunti nei sottopassi pedonali e veicolari; Sigillatura tra cemento e acciaio, tra resina e acciaio, tra cemento e cemento, tra resina e resina.

Preparazione dei supporti

Le superfici di applicazione e contenimento (pareti del giunto) dovranno risultare pulite, asciutte, convenientemente preparate ed adeguatamente resistenti: esenti da polvere, grasso, imbrattamenti, parti friabili e/o incoerenti e asciutto. Le superfici di applicazione dovranno altresì essere preliminarmente trattate con PROTECH FLEX PRIMER.

Modalità d'impiego

Unire il componente B con il componente A, curando di prelevare tutto il materiale contenuto nelle confezioni e mescolando a fondo con un miscelatore a basso numero di giri, sino ad ottenere un impasto perfettamente omogeneo, evidenziato dal conseguimento di un colore uniforme. Applicare il prodotto miscelato mediante spatolatura o con pistole ad estrusione.
Non applicare con temperature inferiori a + 10°C o superiori a + 30°C ed in presenza di acqua stagnante in superficie.

Metodi di applicazione

- Spatola

- Pistola dosatrice

Pulizia strumenti

- Solvente UNI

Supporti consentiti

- Calcestruzzo

- Prefabbricati

- Superfici metalliche

Contattaci subito

Vuoi saperne di più sui nostri prodotti?

Attenzione, compilare correttamente questo campo.
Attenzione, inserire un indirizzo email valido.
Attenzione, compilare correttamente questo campo.

Con l’invio accetto l'informativa sulla privacy

Attenzione, compilare correttamente questo campo.

Iscrizione alla newsletter

Condividi

Prodotti in vetrina

  • Concrete Repar
  • Protech Balcony
  • Readymesh