FLOOR TENAX SFR

Microcalcestruzzo fibrato (HPFRC) con microfibre metalliche ottonate

Codice: FLR.0331

Componenti: 1

Aspetto: Polvere

FLOOR TENAX SFR è una malta colabile, plastico/fluida, a rapido indurimento, utilizzabile per riparazioni su pavimenti deteriorati, ripristini strutturali di calcestruzzo armato con incremento di duttilità, regolarizzazione a bassissimo spessore (5-10 mm) di pavimentazioni radianti. Il formulato contiene cementi ultrafini ad elevata resistenza, microsilici ad attività pozzolanica, aggregati in razionale curva granulometrica (0,1÷2,0 mm), speciali additivazioni e microfibre metalliche ottonate READYMESH MR-060. Lo speciale coefficiente di forma e la particolare conformazione superficiale di questa fibra, conferiscono al prodotto applicato un’eccezionale riduzione del ritiro igrometrico, la dissipazione degli sforzi nel caso di sollecitazioni gravose ed un'elevata conducibilità termica. Il prodotto si impasta con bassissimi rapporti acqua/leganti (< 0,32).

Linee di appartenenza

Certificazioni ottenute e Normative

Materiale per massetti

EN 13813

Materiale per massetti

Prodotti e sistemi per la protezione e riparazione delle strutture in calcestruzzo - Riparazione strutturale e non strutturale (R4)

EN 1504-3

Prodotti e sistemi per la protezione e riparazione delle strutture in calcestruzzo - Riparazione strutturale e non strutturale (R4)

EN 13813

C80 F10

EN 13813

Caratteristiche generali

conservabilità

Conservabilità: 12 mesi

miscelare-con-acqua

Miscelare con acqua: 11 - 12.5 %

spessore-massimo-consigliato

Spessore massimo consigliato: 25 mm

spessore-minimo-consigliato

Spessore minimo consigliato: 8 mm

temperatura-di-applicazione

Temperatura di applicazione: +5 / +30 °C

Specifiche tecniche

Assorbimento capillare

0.38 kg•h^0.5/m²

Conducibilità termica

2.3 W/m*K

Legame di aderenza

> 2.5 N/mm²

Massa volumica

2270 kg/m³

Modulo elastico

35000 N/mm²

Resistenza a compressione dopo 12 ore

8 N/mm²

Resistenza a compressione dopo 24 ore

> 35 N/mm²

Resistenza a compressione dopo 28 giorni

> 95 N/mm²

Resistenza a flessione a 01 giorno

> 9 N/mm²

Resistenza a flessione dopo 28 giorni

> 15 N/mm²

Resistenza a trazione

5.5 N/mm²

Resistenza all'usura

0.8 cm³/50cm²

Colori disponibili

- Grigio

Imballaggi e dimensioni

- Sacco da 25 kg

Caratteristiche

La speciale formulazione di FLOOR TENAX SFR permette una reologia plastico fluida priva di bleeding e segregazione, conferendo ai ripristini eseguiti: resistenze meccaniche, energia di frattura, eccezionale durabilità ed elevatissima resistenza chimico-fisica.
FLOOR TENAX SFR ha un tempo di lavorabilità di circa >120 minuti, trascorso il quale si innesca il processo di presa seguito da un progressivo indurimento. Il ritiro igrometrico è estremamente contenuto, garantendo stabilità volumetrica al ripristino effettuato. Le prestazioni che rendono unico FLOOR TENAX SFR sono:
• resistenza alle sollecitazioni dinamiche,
• resistenza a fatica, energia di frattura, tenacità e resistenza al carico post-rottura,
• elevatissime resistenze meccaniche a compressione (> 95 MPa a 28 gg),
• elevatissime resistenze meccaniche a flesso-trazione (> 15 MPa a 28 gg),
• ottima durabilità e resistenza agli attacchi chimici.
Spessore massimo consigliato: 25 mm (pavimetazioni) 50 mm (colaggio in cassero)
Spessore minimo consigliato: 5 mm (pavimentazioni) 25 mm (colaggio in cassero)

Consumi

Circa 22 kg/m² di FLOOR TENAX SFR per ogni centimetro di spessore da realizzare (circa 2200 kg per ogni metro cubo).

Campi d'impiego

FLOOR TENAX SFR viene utilizzato nei rinforzi strutturali e nella riparazione di pavimentazioni deteriorate con riporti caratterizzati da limitato spessore (applicazioni tipiche
nell'intervallo 8 - 20 mm), elevate prestazioni in termine di capacità di deformazione e resistenza antifessurativa. I campi applicativi prevalenti sono:
• riparazione di pavimenti industriale in calcestruzzo con pedonabilità consentita dopo circa 24 ore dal getto e carrabilità consentita dopo 48-72 ore in funzione delle temperature all’atto dell’applicazione
• riparazione di giunti di pavimenti industriali;
• rinforzo di solai con la tecnica della cappa estradossale a basso spessore;
• posa e fissaggio di chiusini;
• qualsiasi genere di riparazione e di ripristino strutturale eseguito con colaggi entro cassero come per esempio l’incamiciatura di pilatri e travi; in questo caso lo spessore massimo consigliato può arrivare fino a 40-50 mm (per spessori superiori si consiglia l’aggiunta di GHIAIETTO 6.10 con percentuali d’aggiunta che possono variare dal 20 al 40%; in questi casi chiedere al nostro servizio tecnico consigli sulle corrette percentuali d’aggiunta).
• regolarizzazione di sottofondi di pavimentazioni radianti con riporti a partire da 5 mm di spessore (spessore consigliato da 5 a 10 mm), caratterizzati da alti valori di conducibilità termica e riduzione del ritiro.

Preparazione dei supporti

Le superfici di applicazione dovranno risultare pulite, prive di imbrattamenti, parti friabili e incoerenti, polvere ecc., convenientemente saturate con acqua fino a raggiungere la condizione di "sature a superficie asciutta". In cantiere utilizzare carriola con gomme piene per evitare eventuali forature della gomma.

Modalità d'impiego

• Il supporto deve essere preparato tramite scarifica meccanica od idroscarifica per una profondità non inferiore a 6 mm. La scarifica del supporto è un’operazione assolutamente necessaria per garantire una sufficiente aderenza del riporto applicato. Nel caso di rappezzi o riparazioni localizzate, tagliare i contorni ad angolo retto con flessibile.
• Il supporto non deve avere tracce di oli, grassi, detergenti.
• Il supporto deve essere sano, pulito, scabro, senza parti friabili né polvere (aspirazione in forte depressione con attrezzatura adeguata di tutte le polveri ed i detriti). Lavare la superficie con acqua in pressione. Saturare il supporto con acqua prima dell’applicazione ed eliminare ogni eccesso d’acqua in superficie.
• Temperature di applicazione: 5° ÷ 30° C.
• E’ fortemente consigliato, sia per un’efficace miscelazione del fibrorinforzo, sia per una resa ottimale dell’operatività di cantiere, utilizzare miscelatore ad asse verticale con movimento planetario o a doppio elicoide orizzontale. Prestare attenzione, in tutte le operazioni di cantiere, al contenuto di fibrorinforzo metallico abbondantemente presente nel premiscelato, indossando opportuni guanti di protezione individuale. Si consiglia inoltre l’utilizzo di attrezzature mobili dotate di ruote piene prive di camera d’aria.
• MISCELAZIONE: miscelare l'intero contenuto del sacco con acqua potabile nella misura dell’11% - 12,5% riferito al peso totale della malta (circa 2,75 – 3,13 lt per sacco da 25 kg) fino ad impasto omogeneo. Tempo di miscelazione: 4 minuti circa con miscelatore ad alta efficienza.
• Nel caso di grossi spessori (p.es.: riparazione tombini) utilizzare la compattazione con ago vibrante o pestellare in maniera molto intensa.
• Livellare la superficie con staggia vibrante su dime predisposte.
• La superficie deve essere protetta, dopo l’applicazione, da teli in polietilene o trattamenti
antievaporanti. Questi ultimi vanno spruzzati sulla superficie ripristinata appena inizia la fase d’indurimento (prevedere trattamenti antievaporanti solo nel caso in cui non siano programmate altre applicazioni protettive o estetico-protettive soprastanti: rivolgersi al nostro servizio tecnico per consigli sulla modalità di protezione delle superfici maggiormente indicata e sul tipo di prodotto utilizzabile come curing compound).
Nel caso di spessori eccedenti i 20 mm FLOOR TENAX SFR dovrà essere steso, staggiato e frattazzato su idoneo sottofondo solo con opportuni accorgimenti che ne garantiscano l'adesione e l'ancoraggio strutturale al supporto stesso. I metodi di ancoraggio suggeriti sono: stesura di apposita resina epossidica per ripresa di getto strutturale (SYNTECH RGS o SYNTECH PAVISHEER); oppure posizionamento di una rete d'acciaio zincato di maglia 5x5 cm e filo 2 mm, distanziata dal piano del supporto della metà dello
pessore previsto di FLOOR TENAX SFR ed ancorata allo stesso mediante connettori ad "L" fissati in appositi fori resinati con SYNTECH PROFIX o fissati mediante chiodatura con "sparachiodi".
Prevedere una copertura con TNT bagnato e telo impermeabile non appena le superfici risultano pedonabili e tenere le superfici coperte per almeno 48 ore.

Metodi di applicazione

- Frattazzo

- Pompa

- Spatola

- Staggia

Pulizia strumenti

- Acqua

Supporti consentiti

- Calcestruzzo

- Laterizi

Contattaci subito

Vuoi saperne di più sui nostri prodotti?

Attenzione, compilare correttamente questo campo.
Attenzione, inserire un indirizzo email valido.
Attenzione, compilare correttamente questo campo.

Con l’invio accetto l'informativa sulla privacy

Attenzione, compilare correttamente questo campo.

Iscrizione alla newsletter

Condividi

Video

Prodotti in vetrina

  • Sanawarme
  • Readymesh
  • Protech Balcony