REPAR TIX R3

Malta da ripristino tixotropica, antiritiro, fibrorinforzata, strutturale

Codice: REP.0272

Componenti: 1

Aspetto: Polvere

Malta da ripristino tixotropica, antiritiro, fibrorinforzata, idonea per il risanamento del calcestruzzo ammalorato e per interventi di carattere strutturale sulle murature. REPAR TIX R3 è una malta a base di leganti idraulici a basso tenore di sali solubili, filler superpozzolanici, agenti antiritiro, aggregati selezionati in razionale distribuzione granulometrica, microfibre sintetiche ad alte prestazioni.

Linee di appartenenza

Certificazioni ottenute e Normative

Prodotti e sistemi per la protezione e riparazione delle strutture in calcestruzzo - Riparazione strutturale e non strutturale (R3)

EN 1504-3

Prodotti e sistemi per la protezione e riparazione delle strutture in calcestruzzo - Riparazione strutturale e non strutturale (R3)

Caratteristiche generali

conservabilità

Conservabilità: 12 mesi

diametro-massimo-aggregato

Diametro massimo aggregato: 1.5 mm

miscelare-con-acqua

Miscelare con acqua: 16 %

pot-life

Pot life: 60 min

resistente-ai-raggi-uv

Resistente ai raggi UV

spessore-massimo-consigliato

Spessore massimo consigliato: 2 - 3 cm

spessore-minimo-consigliato

Spessore minimo consigliato: 5 mm

temperatura-di-applicazione

Temperatura di applicazione: +5 / +35 °C

usare-indossando-guanti-protettivi

Usare indossando guanti protettivi

Specifiche tecniche

Assorbimento capillare

0.50 kg•h^0.5/m²

Compatibilità termica

> 1.5 mPa

Contenuto di cloruri

< 0.01 %

Legame di aderenza

> 1.5 N/mm²

Massa volumica

1960 kg/m³

Modulo elastico

> 20000 N/mm²

pH

> 12.5 _

Reazione al fuoco

A1 _

Resistenza a compressione dopo 07 giorni

> 20 N/mm²

Resistenza a compressione dopo 28 giorni

> 25 N/mm²

Resistenza a flessione dopo 07 giorni

> 4 N/mm²

Resistenza a flessione dopo 28 giorni

> 5 N/mm²

Resistenza alla carbonatazione

5 mm

Colori disponibili

- Grigio

Imballaggi e dimensioni

- Sacco da 25 kg

Caratteristiche

La speciale formulazione di REPAR TIX R3 conferisce elevata adesione al supporto e un’ottima reologia pastico-tixotropica che consente applicazioni in verticale o all’intradosso di strutture in cemento armato e muratura senza colare e senza bisogno di casserature. La malta, ottenuta impastando il premiscelato con acqua secondo le proporzioni indicate in scheda tecnica, si caratterizza per la sua resistenza alla carbonatazione e l’ottima compatibilità fisico meccanica con i normali calcestruzzi e le murature portanti in mattoni pieni o in elementi lapidei.

Consumi

Circa 17 kg/m² di REPAR TIX R3 per ogni centimetro di spessore da realizzare (circa 1700 kg per ogni metro cubo).

Campi d'impiego

Risanamento corticale di strutture in cemento armato con armatura metallica a vista. Ripristino di strato di copriferro ammalorato. Riparazione di spigoli di travi e pilastri. Ripristino di frontalini e balconi degradati. Riempimento di giunzioni rigide. Intonacature armate e sarciture di lesioni su murature portanti in mattoni, lapidei o miste (in questi casi è consigliabile far collaborare la malta REPAR TIX R3 con le reti in fibra di vetro della nostra linea ARMAGLASS e i connettori ARMAGLASS CONNECTOR, ARMAGLASS CONNECTOR TWIN, HELIX STEEL AISI 304 scelti in funzione delle specifiche esigenze progettuali).

Preparazione dei supporti

Le superfici di applicazione dovranno risultare pulite, prive di imbrattamenti, parti friabili ed incoerenti, polvere ecc., idrolavate con acqua fino alla condizione "sature a superficie asciutta". Si consiglia, su supporti particolarmente degradati, di applicare preventivamente sulle superfici esposte, prima del loro ripristino, il rialcalinizzante consolidante CONSILEX SAN. La resistenza a trazione superficiale del calcestruzzo non deve essere inferiore di 1,5 MPa, come stabilito dalla EN 1504-10. In caso il fondo non presenti le caratteristiche idonee, sarà cura del progettista valutare le opportune misure da attuare.
Quando le operazioni di pulizia del fondo arrivano ad interessare l’armatura, diventa obbligatoria la pulizia dei ferri seguita dal trattamento degli acciai puliti con una/due mani a pennello di REPAR STEEL o REPAR MONOSTEEL.

Modalità d'impiego

Immettere nella betoniera i 2/3 dell'acqua totale d'impasto (circa 2,5 litri per sacco), aggiungere gradualmente il prodotto e l'acqua restante, sino ad ottenere un impasto omogeneo della consistenza desiderata e privo di grumi. Nel caso di piccoli impasti usare trapano con frusta a triplo elicoide. Curare la protezione e la stagionatura umida delle superfici esposte. L'addizione di BOND HG all'acqua d'impasto (in ragione di circa 0,5-0,7 kg per ogni sacco di prodotto) consente sensibili miglioramenti in termini di adesività, aderenza, impermeabilità, lavorabilità, modellabilità e capacità di deformazione.
Spessori di rivestimento elevati, esigenze statiche, di monolicità, ecc. possono rendere necessario il ricorso ad adeguate armature (reti elettrosaldate ecc.) ancorate al supporto con SYNTECH PROFIX o GROUT MICROJ o REPAR TIX G2.

Metodi di applicazione

- Cazzuola

- Frattazzo

- Intonacatrice

Pulizia strumenti

- Acqua

Supporti consentiti

- Calcestruzzo

- Murature miste

- Murature in pietra

Contattaci subito

Vuoi saperne di più sui nostri prodotti?

Attenzione, compilare correttamente questo campo.
Attenzione, inserire un indirizzo email valido.
Attenzione, compilare correttamente questo campo.

Con l’invio accetto l'informativa sulla privacy

Attenzione, compilare correttamente questo campo.

Iscrizione alla newsletter

Condividi

Prodotti in vetrina

  • Osmocem
  • Sanawarme
  • Sanageb