REPAR TIX

Malta cementizia tixotropica, reoplastica, strutturale, fibrorinforzata

Codice: REP.0133

Componenti: 1

Aspetto: Polvere

Malta cementizia strutturale, tixotropica, reoplastica, composita, a ritiro compensato, a base di cementi ad alta resistenza, filler superpozzolanici, agenti antiritiro, plastificanti, stabilizzanti, anticorrosivi, additivi antiallergici, aggregati selezionati, fibre polipropileniche. REPAR TIX, impastato con acqua secondo le proporzioni indicate sulla confezione del prodotto, diventa una malta di eccezionale lavorabilità̀ che può̀ essere applicata in verticale o all’intradosso di strutture in cemento armato senza colare, anche in forti spessori, e senza bisogno di casserature.

Linee di appartenenza

Certificazioni ottenute e Normative

Malte da intonaci interni ed esterni - Malta per scopi generali (GP)

EN 998-1

Malte da intonaci interni ed esterni - Malta per scopi generali (GP)

Prodotti e sistemi per la protezione e riparazione delle strutture in calcestruzzo - Riparazione strutturale e non strutturale (R4)

EN 1504-3

Prodotti e sistemi per la protezione e riparazione delle strutture in calcestruzzo - Riparazione strutturale e non strutturale (R4)

Caratteristiche generali

conservabilità

Conservabilità: 12 mesi

pot-life

Pot life: 60 min

spessore-massimo-consigliato

Spessore massimo consigliato: 3-4 cm

non-infiammabile

Non infiammabile

usare-indossando-guanti-protettivi

Usare indossando guanti protettivi

temperatura-di-applicazione

Temperatura di applicazione: +5 / +35 °C

miscelare-con-acqua

Miscelare con acqua: 15 %

resistente-ai-raggi-uv

Resistente ai raggi UV

diametro-massimo-aggregato

Diametro massimo aggregato: 1.5 mm

spessore-minimo-consigliato

Spessore minimo consigliato: 5 mm

Specifiche tecniche

Contenuto di cloruri

< 0.01 %

Modulo elastico

> 21000 N/mm²

Resistenza a flessione a 01 giorno

> 3.5 N/mm²

pH

> 12.5 _

Resistenza a compressione dopo 28 giorni

≥ 55 N/mm²

Determinazione della compatibilità termica

* > 2 MPa

Resistenza alla carbonatazione

1.5 mm

Rapporto acqua/leganti

0.38 _

(*) substrato di riferimento – calcestruzzo secondo EN 1766

Resistenza a flessione

> 8 N/mm²

Resistenza a compressione dopo 01 giorno

≥ 19 N/mm²

Reazione al fuoco

A1 _

Legame di aderenza

* > 2 N/mm²

Assorbimento capillare

0.30 kg•h^0.5/m²

Impermeabilità Darcy

1 x 10 E-10 cm/s

Resistenza a flessione dopo 28 giorni

≥ 8 N/mm²

Massa volumica

2170 kg/m³

Resistenza allo slittamento

51 mm

Colori disponibili

- Grigio

Imballaggi e dimensioni

- Sacco da 25 kg

- Pallet: 50 x (Sacco da 25 kg)

Caratteristiche

La malta strutturale tixotropica REPAR TIX può̀ essere vantaggiosamente additivata con lo 0,25% di FLUID SRA, speciale additivo in grado di ridurre sia il ritiro plastico, sia il ritiro idraulico. FLUID SRA infatti protegge la stagionatura della malta e, miscelato con REPAR TIX, può̀ essere considerato un sistema tecnologicamente avanzato in grado di ridurre l’evaporazione rapida dell’acqua dalla malta e di favorire lo sviluppo delle reazioni di idratazione. FLUID SRA, grazie all’interazione con alcuni componenti del cemento, consente di ottenere ritiri finali dal 20 al 50% inferiori rispetto ai valori standard del REPAR TIX preparato con l’aggiunta della sola acqua. Per il corretto conseguimento delle prestazioni fisico/meccaniche del prodotto è consigliata, così come è buona norma in tutte le malte confezionate con leganti idraulici, un'opportuna stagionatura umida per le prime 48-72 ore.

Consumi

Circa 19 kg/m² di REPAR TIX per ogni centimetro di spessore da realizzare (circa 1900 kg per ogni metro cubo).

Campi d'impiego

Ripristini, riparazioni, recuperi strutturali, ricostruzione del copriferro, costruzione di rivestimenti affidabili e durevoli di opere edili, civili, idrauliche, industriali, in calcestruzzo e muratura.

Preparazione dei supporti

Le superfici di applicazione dovranno risultare pulite, prive di imbrattamenti, parti friabili ed incoerenti, polvere ecc., saturate con acqua "sature a superficie asciutta". E’ sempre necessario un’adeguato irruvidimento delle superfici tramite scarifica, sabbiatura etc., per poter ottenere i massimi valori di adesione al supporto. I valori ottimali si ottengono con idroscarifica ad alta pressione. Mettere a nudo i ferri in fase di ossidazione dirompente o profondamente ossidati, Rimuovendo la ruggine dei ferri esposti (tramite sabbiatura o spazzole abrasive). Si consiglia preventivamente di applicare sulle superfici esposte, prima del loro ripristino, il rialcalinizzante consolidante CONSILEX SAN.

Modalità d'impiego

Immettere nella betoniera i 2/3 dell'acqua totale d'impasto (circa 2,5 litri per sacco), aggiungere gradualmente il prodotto e l'acqua restante, sino ad ottenere un impasto omogeneo della consistenza desiderata e privo di grumi. Curare la protezione e la stagionatura umida delle superfici esposte.
L'addizione di BOND HG all'acqua d'impasto (in ragione di circa 0,5-0,7 kg per ogni sacco di prodotto) consente sensibili miglioramenti in termini di adesività, aderenza, impermeabilità, lavorabilità, modellabilità e capacità di deformazione.
Spessori di rivestimento elevati, esigenze statiche, di monolicità, ecc. possono rendere necessario il ricorso ad adeguate armature (reti elettrosaldate ecc.) ancorate al supporto con SYNTECH PROFIX o GROUT MICROJ o REPAR TIX G2.

Metodi di applicazione

- Cazzuola

- Frattazzo

- Gunitatrice

- Intonacatrice

- Spatola

Pulizia strumenti

- Acqua

Supporti consentiti

- Calcestruzzo

- Prefabbricati

- Mattoni

- Murature miste

- Murature in pietra

- Pareti rocciose

Contattaci subito

Vuoi saperne di più sui nostri prodotti?

Attenzione, compilare correttamente questo campo.
Attenzione, inserire un indirizzo email valido.
Attenzione, compilare correttamente questo campo.

Con l’invio accetto l'informativa sulla privacy

Attenzione, compilare correttamente questo campo.

Iscrizione alla newsletter

Condividi

Prodotti in vetrina

  • Sanageb
  • Concrete Repar
  • Readymesh